Vai al menu di navigazione

Personalizzazione

lunedì 19 giugno 2006

Manifestazione di protesta a Roma


L'Unione protesta il 28 giugno contro i tagli al servizio civile volontario.
Categoria: Comunicati
Pubblicato da: Unknown
La Direzione Nazionale, ha deliberato di indire per il giorno 28 giugno, a Roma, una manifestazione di protesta contro la riduzione del numero dei volontari di servizio civile assegnati all'Unione Italiana dei Ciechi. Questa riduzione di volontari inciderà anche sulla disponibilità di personale per gli accompagnamenti che abitualmente vengono effettuati dalla nostra sezione, poiché anche il progetto presentato dall'U.I.C. di Parma, pur essendo stato formalmente approvato dai competenti uffici, è tra i tanti non inseriti nel bando corrente. Chiunque volesse partecipare alla manifestazione, che si terrà a Roma il 28 giugno, è invitato a mettersi in contatto con gli uffici sezionali al più presto. Date le precarie condizioni economiche in cui versa l'Unione locale, non sarà possibile fornire alcun contributo economico a sostegno della partecipazione dei soci. Qui di seguito proponiamo il comunicato diramato dalla Sede Nazionale dell'Unione Italiana Ciechi.

"Emergenza
volontari - A rischio l'assistenza ai disabili

La Direzione Nazionale dell'Unione Italiana dei Ciechi ha nuovamente preso posizione nei confronti della drastica riduzione apportata dall'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile alla operativita' dei progetti presentati per l'assegnazione dei volontari, il cui numero e' stato ridotto a 235, rispetto ai 1694 previsti dai progetti giudicati validi.
Tale riduzione comportera' la pratica sospensione di tutti i servizi di assistenza, svolti in favore dei minorati della vista dagli oltre 2000 volontari attualmente in servizio, il cui rapporto scade per la quasi totalita' tra luglio e settembre 2006.
Il Ministro della Solidarieta' Sociale ha comunicato di aver chiesto al Ministro dell'Economia risorse aggiuntive per rendere operativi tutti i progetti ritenuti validi ma non finanziati.
Pur dando atto al Ministro Ferrero della sua richiesta, nonche' della volonta' di cambiare la legislazione in materia per renderla piu' adeguata alle necessita' sociali, la Direzione Nazionale dell'Unione Italiana dei Ciechi ritiene assolutamente inadeguata l'iniziativa, che non sanera' la drammatica situazione che si viene a creare per tutte le attivita' assistenziali coperte dal servizio civile.
La Direzione Nazionale ha evidenziata la esigenza di una precisa e forte volonta' politica, risolutiva della situazione di emergenza.
L'Unione Italiana dei Ciechi, fortemente pressata dalle proprie 125 strutture territoriali, e dai disabili visivi tutti che verrebbero privati di un essenziale e vitale supporto, ha annunciato per il giorno 28 giugno 2006 una prima manifestazione pubblica di protesta che vedra' impegnati, per ora, oltre mille dirigenti di livello provinciale, regionale e nazionale.
La Direzione Nazionale, acquisiti determinanti pareri legali, ha inoltre deciso di proporre ricorso presso il competente TAR del Lazio contro la sottovalutazione dei progetti esclusi, tutti relativi ad attivita' di assistenza a persone disabili."
La manifestazione si terra' alle ore 10,30 a Largo Chigi, di fronte alla sede della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
La Direzione Nazionale confida nella partecipazione di tutti i dirigenti, provinciali, regionali e nazionali, tenuta presenta la grave preoccupazione di tutti i disabili visivi assistiti dai volontari del Servizio Civile.
La riuscita della manifestazione e' presupposto per una piena attenzione da parte del Governo alle esigenze di utilizzazione del Servizio Civile da parte dell'Unione.
Cordiali saluti.

IL PRESIDENTE NAZIONALE
prof. Tommaso Daniele

347638 visitatori dal 1 gennaio2009


Personalizza la visualizzazione di uicparma.it

Scegli uno stile:

Vai ad inizio pagina

Copyright © 1999 - 2020 uicparma.it
Sito realizzato con CMS Made Simple 1.6.6 Bonde