Vai al menu di navigazione | Vai al menu della sezione

lunedì 23 aprile 2012

Relazione morale 2011


Il documento approvato dall'assemblea dei soci per l'anno 2011
Categoria: Documenti
Pubblicato da: Gianluigi Coppelletti

Cari Soci e care Socie

 

Purtroppo, la crisi economica e finanziaria e le scelte politiche dei governi succedutisi in questi ultimi anni ci costringono a ripeterci, con toni sempre più allarmati e preoccupati, rispetto alle attuali condizioni e alle prospettive future della nostra associazione.

La situazione è resa ancor più complicata dalla devastante crisi scatenatasi al Comune di Parma, con l’azzeramento dell’amministrazione e il suo commissariamento, rendendo ancor più precaria qualunque prospettiva e quindi incerta qualunque programmazione di iniziative che abbiano comunque necessità di appoggiarsi alle pubbliche istituzioni e, in particolare, sul Comune, per la loro riuscita.

Siamo giunti alla conclusione di un nuovo anno associativo. Se consideriamo i risultati ottenuti, possiamo ritenerci moderatamente soddisfatti.Ma non possiamo sottacere le gravi difficoltà incontrate in questi mesi.

Non possono non allarmarci i provvedimenti già presi e quelli in procinto di essere adottati a livello nazionale sulle nuove regole relative all’età e alle condizioni del pensionamento dei lavoratori in generale e di quelli disabili in particolare, le restrizioni in materia di ausili, di sostegno scolastico e la minaccia di subordinare al reddito familiare l’indennità di accompagnamento.

Così come ci preoccupa fortemente l’incertezza in merito al servizio civile, di fatto sospeso per mancanza di fondi.

Altrettanto ci preoccupa la scarsa e distratta partecipazione dei soci alla vita e alle iniziative promosse dall’associazione.

Probabilmente, nonostante gli appelli e le sollecitazioni pure manifestate in tante occasioni, noi non siamo riusciti a trasmettere in maniera puntuale la gravità della situazione e i rischi che incombono sull’insieme dei diritti e tutele a favore delle persone con gravi disabilità, essendoci tutti abituati ormai a considerarli definitivamente acquisiti e quindi inattaccabili. Purtroppo i fatti ci stanno amaramente dimostrando che non è così.

Oggi diventa nuovamente indispensabile rispondere in maniera ferma e determinata, a tutti i livelli, ognuno come e dove può, promuovendo e partecipando a iniziative utili a far conoscere le nostre esigenze, informando e coinvolgendo parenti e amici, rappresentanti locali e nazionali, per riaffermare l’intangibilità, per ciascuno di noi, di essere riconosciuti cittadini a pieno titolo, con pari diritti e pari opportunità come prevede la Costituzione Italiana e la Carta dei diritti dell’ONU.

L’Unione ha intrapreso diverse iniziative di protesta assieme alla FAND e alla FISH e altre sono in preparazione, sollecitando i rappresentanti del governo e tenendo sempre monitorata l’attività del Parlamento che sta discutendo le leggi sulle materie che ci riguardano.

Intanto noi a Parma siamo riusciti a chiudere l'anno finanziariamente col segno positivo, nonostante la crisi che attanaglia la società e rende sempre più difficile reperire le risorse necessarie allo svolgimento di qualunque attività associativa.

Certo, per evitare pericolosi indebitamenti, abbiamo dovuto e saputo restringere al minimo indispensabile le spese della sezione, contando al massimo sulla disponibilità dei collaboratori e degli amici che ringraziamo sinceramente per il contributo fornitoci.

Abbiamo sperimentato per un anno gli obiettivi propostici con la Convenzione con l'AUSL di Parma in materia di riabilitazione visiva da praticarsi presso il nostro Centro d’Ipovisione.

Abbiamo sperimentato il Punto Informativo presso l'AUSL di via Pintor, dove tutti i martedì alcuni rappresentanti dell'Unione sono stati impegnati a fornire ai cittadini interessati notizie e istruzioni sulla riabilitazione visiva e sugli altri servizi che l'associazione mette a disposizione dell'intera comunità parmense.

6 nostri ragazzi si sono cimentati con il pianoforte sotto la guida di un illustre maestro, ottenendo ottimi risultati.

Abbiamo inoltrato per 5 di loro la richiesta di confermare la Borsa di studio musicale all’I.Ri.Fo.R con l'obiettivo, almeno per alcuni di loro, di imparare la musica e farne una possibile qualificazione professionale.

Alcuni di loro stanno già studiando il piano da qualche mese, con molto profitto e gran soddisfazione dei familiari e nostra che ci abbiamo creduto e ci siamo impegnati a realizzare questo piccolo sogno dei nostri ragazzi.

1 di loro si è iscritto quest’anno al Liceo Musicale di Parma e l’Unione sta seguendo il suo percorso formativo in stretto contatto e collaborazione con la scuola e la famiglia.

Abbiamo realizzato una gita sociale veramente bella e interessante, che ha coinvolto un discreto gruppo di soci e amici entusiasti dell'iniziativa, andando a visitare Siena, per un magnifico fine settimana di primavera.

Abbiamo realizzato un fine settimana al mare nel mese di luglio, a Cattolica, dove purtroppo il tempo non ci ha favoriti, ma l’iniziativa è risultata comunque piacevole.

Abbiamo realizzato la 1° edizione della giornata sulla neve, effettuata il 6 febbraio 2011 a Prato Spilla di Parma, coinvolgendo le Amministrazione del Comune e della Provincia di Parma e attivando una proficua e duratura collaborazione con altre associazioni presenti sul territorio parmense come la UISP, il Gruppo Sportivo Va Pensiero e l'associazione Special Olimpics Libertas.Una manifestazione straordinaria che ha coinvolto 84 partecipanti con problematiche ed esigenze diverse ma tutti con grande entusiasmo e che ha richiesto un enorme impegno organizzativo, per assicurarne la buona riuscita e nella massima sicurezza per tutti.

Abbiamo partecipato con un nutrito gruppo di soci e amici all’iniziativa "ViviCittà", una passeggiata tra i Boschi di Carrega.

Abbiamo partecipato a "BiciInCittà", con un gruppo di soci in tandem, in occasione della presenza a Parma del Giro d’Italia.

Abbiamo realizzato la 2° edizione del "Un pianista in braille", un concerto tenutosi presso la "Casa della musica", con l’esibizione del maestro non vedente Marcello Indelicato e il Coro San. Benedetto, diretto dal maestro Niccolò Paganini, riscuotendo grande successo di pubblico e di attenzione cittadina.

Abbiamo partecipato all’iniziativa "Donne e Disabilità" promossa dalla Provincia che si è concretizzata nello spettacolo teatrale "Vivere Spettinata", più volte rappresentato a Parma e provincia con grande successo e interesse

Abbiamo assicurato come sempre la partecipazione dei nostri rappresentanti alle attività istituzionali dell'Unione a livello regionale e delle diverse commissioni tematiche, nonchè alla Commissione paritetica provinciale e al GLIP (Gruppi di Lavoro Interistutuzionali Provinciali).

Abbiamo cercato, sia pure in misura ridotta e ricorrendo alle risorse disponibili, di assicurare l'accompagnamento ai soci con particolari necessità per motivi di salute.

Abbiamo assicurato tutti i servizi di consulenza e assistenza che l'Unione offre solitamente presso la propria sede.

Abbiamo svolto una simpatica ed apprezzata lezione su Louis Braille e il suo metodo di scrittura tattile presso la sezione di Oftalmologia dell’Università degli Studi di Parma.

Abbiamo seguito alcuni nostri ragazzi per aiutarli a dotarsi delle tecnologie assistive e insegnandone l’uso più appropriato, mediante lezioni numerose personalizzate.

Certamente qualcosa sarà sfuggito in quest’elenco di cose fatte e molte altre, altrettanto importanti e necessarie, meritavano la nostra attenzione e il nostro impegno.

In ogni caso, il merito dei risultati conseguiti va soprattutto ai collaboratori, agli amici, volontari e familiari, che ci hanno sostenuto in questo paziente e faticoso impegno.

E a tutti loro va la gratitudine e il più sentito ringraziamento, mio personale e dell'intera associazione, per quanto hanno fatto e vorranno e potranno ancora fare per noi e per tutte le persone con grave disabilità visiva di Parma e della sua provincia.

Dr. Michele Fiore



Vai ad inizio pagina

Copyright © 1999 - 2020 uicparma.it
Sito realizzato con CMS Made Simple 1.6.6 Bonde