Vai al menu di navigazione | Vai al menu della sezione

venerdì 18 marzo 2016

Relazione programmatica 2017


La relazione programmatica relativa all'anno 2017.
Categoria: Documenti
Pubblicato da: Gianluigi Coppelletti

Relazione Programmatica 2017

Care Socie, cari soci

 

In questo anno appena trascorso, la nuova dirigenza associativa è stata impegnata soprattutto nell'assicurare la funzionalità dei servizi solitamente forniti dalla sezione ai soci e a tutti i cittadini parmensi e a realizzare le diverse iniziative di socializzazione.

I nuovi consiglieri si sono impegnati nel duro compito di conoscere l'associazione in tutti i suoi aspetti e, lentamente, cominciano a entrare nel merito delle problematiche associative.

Mi tocca ribadire che oggi più che mai serve la partecipazione attiva dei singoli soci poiché siamo in un tempo nel quale le ristrettezze e la crisi economica portano facilmente alla compressione dei diritti e delle tutele delle persone più deboli e noi siamo certamente fra i più fragili e per questo tra i più facilmente trascurabili.

Tocca a noi farci sentire ogni giorno, garbatamente, ma tenacemente e, considerando anche i risultati di alcune recenti manifestazioni, possiamo dire che ci stiamo riuscendo.

Sia pure lentamente e faticosamente, stiamo cercando di arricchire le prestazioni e i servizi offerti dalla sezione ai soci, ai familiari e a tutte quelle persone che ritengono di potersi affidare al nostro personale per la cura dei propri interessi in materia di pensionistica, di assistenza fiscale e di sostegno alla socializzazione.

Per il prossimo anno, compatibilmente con le risorse disponibili che sono sempre più scarse, ci proponiamo di realizzare la mostra laboratorio sul braille in occasione della giornata nazionale dedicata a Louis Braille, fissata per il 21 febbraio del 2017.

Confortati dal successo ottenuto, cercheremo di realizzare anche il prossimo anno la Giornata "ConFondiamoci sulla neve" a Pratospilla, giunta così alla sua 7° edizione, insieme alla UISP e al G.S. “Va pensiero”, la polisportiva "Gioco" e ad altre associazioni che vorranno partecipare.

Intendiamo proporre in primavera alcune possibili escursioni in luoghi particolarmente interessanti sia in Parma, che in altre province italiane, recuperando alcune positive esperienze fatte gli anni scorsi.

Cercheremo di assicurare la partecipazione dei nostri ragazzi alle varie attività sportive che si svolgono a Parma e in provincia in collaborazione con la UISP e le altre associazioni con le quali si va stringendo un solido rapporto di collaborazione, in particolare a "Bicincittà", "Vivi città", e alle Camminate culturali per i borghi cittadini.

Vorremmo poi ripetere l'esperienza di "Una mattina in tribunale", fatta, grazie alla disponibilità del giudice Gabriele Nigro, socio della nostra associazione,  con significativo interesse dei partecipanti, per conoscere direttamente come si svolge un processo e quali e quante siano le problematiche da considerarsi da parte di chi amministra la giustizia, anche per assicurare a tutti noi sicurezza e serenità quotidiana.

Contiamo di riuscire a proporre ai soci e ai cittadini interessati una serie di incontri su tematiche di carattere legale che riguardano la nostra vita quotidiana, per aiutarci a capire come muoverci e a chi rivolgerci in caso di necessità.

Intendiamo predisporre un questionario da sottoporre a tutti i soci, i familiari e utenti dei servizi promossi dall'Associazione, per rilevarne il grado di utilità, la qualità, l'efficacia, il ritorno economico, sociale, culturale e la soddisfazione dell'utenza associativa.

Vorremmo riuscire a predisporre un servizio di lettura di testi e giornali su richiesta, specialmente per soci e utenti soli o anziani, da offrire a domicilio tramite gli strumenti più idonei e più semplici a disposizione dell'utente e dell'associazione.

Intendiamo verificare l'interesse di possibili allievi per l'apprendimento del braille, vedenti e non vedenti, sia a fini professionali, che di educazione alla manualità.

All'apprendimento  del Braille, si potrebbero abbinare brevi e mirate esperienze di piccolo bricolage e giardinaggio, di cucito e di cucina, sempre con l'intento di allenare ed esercitare alla manualità.

Cercheremo di riproporre la manifestazione dedicata alla prevenzione tramite il camper attrezzato ad ambulatorio oculistico, per effettuare una campagna di visite oculistiche di controllo nelle piazze e nelle scuole di Parma e delle principali cittadine della provincia.

Vorremmo riuscire ad attivare percorsi tattili e gustativi presso  il mercatino dei produttori, coinvolgendo scuole e pubblico, anche in riferimento alla prevenzione delle malattie della vista.

Intendiamo rafforzare la Campagna per il 5X1000 all'UICI di Parma, individuando altre e più efficaci manifestazioni e iniziative per raggiungere e convincere un pubblico di donatori sempre più vasto.

Vorremmo riuscire a produrre un  notiziario sulla città, da distribuire in tutte le forme possibili, per diffondere notizie su eventi significativi, necrologi, film, commenti e suggerimenti di letture di libri da parte di soci e amici.

Nei prossimi mesi, procederemo a realizzare lo sportello scuola e formazione, a disposizione di chiunque abbia necessità di consultare l'Unione sui temi scolastici e della formazione professionale, assicurando l'attiva partecipazione al GLIP e ad altri organismi istituzionali che si occupano di tali problematiche, sollecitando anche la collaborazione con l'Università cittadina.

Saremo poi fortemente impegnati per riuscire a definire con i professionisti interessati l'avvio del Servizio di consulenza/supporto psicologico e/o percorso psicoterapeutico per soggetti non vedenti ed ipovedenti, da mettere a disposizione dei soci e delle loro famiglie, oltre che ampliare  le prestazioni fornite dal Centro di Ipovisione.

Per ottenere tutto questo, sarà necessario svolgere una lunga e impegnativa campagna di reperimento volontari disposti a collaborare alla realizzazione di tutte le altre attività che ci ripromettiamo di sperimentare.

Altrettanto necessario sarà stringere rapporti e collaborazioni con altre associazioni e istituzioni della città, contribuendo così a promuovere il riconoscimento della specificità delle nostre esigenze e delle nostre problematiche, partecipando attivamente ogni volta che sia possibile alla vita cittadina, come stiamo sperimentando con la nostra presenza nelle Feste di quartiere.

La fattiva partecipazione dei soci è come sempre indispensabile, per adempiere il gravoso compito che ci siamo assunti, aiutandoci anche a rinnovare e allargare il gruppo dirigente dell'associazione, assicurandone così l'efficienza e la continuità sul territorio.

Altre iniziative potranno ritenersi utili o interessanti e sarà compito di tutti noi provare a realizzarle per il bene dell'Unione e di tutti i soci.

Concludo questa mia relazione previsionale e quindi di prospettiva, augurandoci sinceramente buon lavoro.

Dr. Michele Fiore



Vai ad inizio pagina

Copyright © 1999 - 2020 uicparma.it
Sito realizzato con CMS Made Simple 1.6.6 Bonde