Vai al menu di navigazione

Personalizzazione

lunedì 08 aprile 2019

Relazione morale 2018


Il documento approvato dall'assemblea dei soci riunitasi il 7 aprile 2019.
Categoria: Documenti
Pubblicato da: Gianluigi Coppelletti

RELAZIONE MORALE 2018

 

Cari Soci e care Socie



Siamo qui riuniti per deliberare sulle attività associative svolte nel 2018, un anno che si è rivelato indubbiamente faticoso e complicato ma nel contempo ricco di iniziative e sollecitazioni.

Con sincera soddisfazione, possiamo riconoscere la crescente partecipazione dei soci e dei loro familiari alla vita e alle iniziative promosse dall’associazione, come dimostra il successo delle tombolate del sabato pomeriggio, che intendiamo incrementare nei prossimi mesi, e che spesso si sono trasformate in gradevoli pizzate molto condivise. Grande apprezzamento hanno ottenuto anche la festa di Carnevale e la Festa di S. Lucia. E molta adesione hanno avuto la Riffa Pasqualina e quella di S. Lucia, anche grazie alla pronta ed efficace collaborazione di alcune socie che desideriamo ringraziare sentitamente per il loro impegno.

Grazie alla collaborazione di amici e volontari, siamo riusciti anche quest’anno ad assicurare tutta una serie di servizi e d’iniziative rivolte ai soci e al pubblico.

Anche quest'anno abbiamo promosso e partecipato alla giornata "ConFondiamoci sulla neve", giunta alla 8° edizione, svoltasi sulle piste di Zunzeri, attivando una proficua e duratura collaborazione con altre associazioni presenti sul territorio parmense come la UISP, il Gruppo Sportivo Va Pensiero, la Gioco Polisportiva, il Consorzio Solidarietà Sociale. Un gruppo di soci ha partecipato a “BiciInCittà”, in tandem per le strade di Parma, con partenza e arrivo presso il prestigioso Parco Ducale.

Abbiamo assicurato come sempre la partecipazione dei nostri rappresentanti alle attività istituzionali dell'Unione a livello regionale e delle diverse commissioni tematiche territoriali.

Con grande rammarico, dobbiamo confermare le valutazioni degli anni scorsi sul fatto che gran parte di questi luoghi istituzionali abbiano perduto del tutto la loro funzione e sono ormai concretamente ininfluenti nella vita quotidiana dei cittadini e in particolare delle persone con maggiori difficoltà.

In particolare la trasformazione delle Province ha reso difficile e confusionale compiti e responsabilità soprattutto in materia di occupazione e formazione.













L'incertezza sulla effettiva disponibilità dei volontari del servizio civile ha complicato e ridotto drasticamente la possibilità di fornire l'accompagnamento ai soci con particolari necessità per motivi di salute o per le necessità quotidiane. Comunque da luglio 2018 abbiamo potuto contare sull'ausilio di due volontarie costantemente a disposizione dei soci richiedenti.

Nel corso del 2018 abbiamo partecipato al Progetto Open Day presso il Liceo Scientifico di Scienze Applicate Carlo Emilio Gadda di Fornovo di Taro.

Abbiamo promosso e partecipato alla Presentazione del bastone bel presso la sede associativa.

Abbiamo sostenuto la consegna del bastone elettronico a due soci della nostra sezione da parte dei Lions Club.

Abbiamo ospitato presso la sede dell'Unione il Progetto "esalettura Grazia Deledda uici nuoro", con grande soddisfazione dei presenti.

Abbiamo tenuto la Lezione di braille alle ortottiste del terzo anno presso la Clinica oculistica Universitaria di Parma.

Durante la settimana della prevenzione del glaucoma, abbiamo dedicato due mattine alla diffusione di materiale informativo sulle malattie della vista e sulle attività di prevenzione e abbiamo anche assicurato gratuitamente due giornate di scrining rivolte al pubblico, grazie alla collaborazione della Clinica Oculistica Universitaria che ci ha messo a disposizione degli oculisti e degli specializzandi.

Per due giorni abbiamo svolto una iniziativa alla Ikea, consentendo ai vedenti con una mascherina sugli occhi di esplorare, guidati da uno dei soci dell'Unione, un piccolo appartamento ben arredato e poi sollecitandone i commenti, ottenendo grandi complimenti e ringraziamenti per l'esperienza fatta.

Abbiamo organizzato la presentazione di ausili di una ditta del settore che si è svolta nei locali dell'Unione.

Abbiamo sostenuto e collaborato all'iniziativa di alcuni ricercatori della università di Trento sulle percezioni e le risposte a stimoli sonori da parte di persone nate cieche.

Come sempre, abbiamo assicurato tutti i servizi di consulenza e assistenza che l'Unione offre solitamente presso la propria sede, consolidando i nuovi servizi rivolti al pubblico grazie alla convenzione con il Patronato ANMIL.

Abbiamo seguito alcuni nostri ragazzi e alcuni soci anziani, per aiutarli a dotarsi delle tecnologie assistive e insegnandone l’uso più appropriato, mediante lezioni personalizzate.

Siamo riusciti, grazie alla costante collaborazione di alcuni soci, ad avviare il Servizio del Libro Parlato, che ora funziona regolarmente ed è a disposizione di tutti gli iscritti per ordinare e ricevere libri in lettura.

Nel corso dell’anno, ci siamo potuti occupare solo di quello che ci pareva più importante e urgente, potendo contare su pochi collaboratori e scarsissime risorse.





Il bilancio associativo rimane comunque precario, anche se parrebbe finalmente attivo, effetto dovuto al contributo fornitoci dal Fondo di solidarietà Nazionale, ovviamente provvisorio e destinato a sostegno di specifiche attività sociali come il Servizio del Libro Parlato e del personale.

La stessa attività per la raccolta fondi diventa sempre più complicata e necessita di particolari e urgenti iniziative mirate specificamente a recuperare le risorse necessarie ad assicurare il buon andamento dell'Associazione.

Purtroppo, la decisione del consigliere Interdonato di dimettersi dal Consiglio ha sicuramente turbato il clima positivo nella vita dell'Associazione, ma l'intero Consiglio si è prodigato per superare quei momenti di difficoltà, riuscendo a operare fattivamente durante il resto dell'anno.

Nel corso dell’Assemblea di quest’anno si dovrà provvedere anche all'elezione di un consigliere per dare al Consiglio piena efficienza.

Questo ci conforta, potendo contare in prospettiva sulla collaborazione di tutti anche per migliorare questo aspetto fondamentale della gestione dell'Unione.

Come sempre, il merito dei risultati conseguiti va soprattutto ai collaboratori, agli amici, volontari e familiari, che ci hanno sostenuto in questo paziente e faticoso impegno.

A tutti loro va la gratitudine e il più sentito ringraziamento, mio personale e dell'intera associazione, per quanto hanno fatto e vorranno e potranno ancora fare per noi e per tutte le persone con grave disabilità visiva di Parma e della sua provincia.

Concludo augurando sinceramente buon lavoro a tutti, confidando nella vostra preziosa collaborazione per raggiungere insieme i migliori risultati possibili.

Dr. Michele Fiore

 



318233 visitatori dal 1 gennaio2009


Personalizza la visualizzazione di uicparma.it

Scegli uno stile:

Vai ad inizio pagina

Copyright © 1999 - 2019 uicparma.it
Sito realizzato con CMS Made Simple 1.6.6 Bonde