Vai al menu di navigazione

Personalizzazione

sabato 21 aprile 2001

Relazione morale 2000


Il documento approvato dall'assemble dei soci.
Categoria: Documenti
Pubblicato da: Gianluigi Coppelletti

Cari soci, gentile pubblico,

anzitutto consentitemi di rivolgere un pensiero deferente alla memoria del consigliere Achille Ghidoni, inaspettatamente scomparso, che ha privato la nostra
associazione del suo prezioso contributo di esperienza e di profonda conoscenza delle tematiche relative alla disabilità visiva e, in particolare, rispetto
all'istruzione ed all'integrazione degli alunni ciechi o ipovedenti.

Nel 2000 abbiamo portato a compimento gran parte della programmata ristrutturazione della sede sociale, della riorganizzazione delle attività e dei servizi
posti a disposizione dei soci e di tutti i ciechi parmensi, svolgendo contemporaneamente una costante opera di consulenza e di orientamento nei confronti
delle istituzioni e del pubblico.

Grazie alla sensibilità della Banca Commerciale, abbiamo ampliato di altri due computer il numero di attrezzature informatiche a disposizione dell'associazione,
eliminando nel contempo alcuni apparecchi obsoleti ed ormai inservibili.

Anche quest'anno, tramite l'I.Ri.Fo.R., abbiamo tenuto un corso di formazione avanzata in informatica conseguendo ottimi risultati finali.

Alcuni dei corsisti si sono in seguito iscritti alla lista di discussione creata dal Club Informatico il quale ha dato vita nei mesi scorsi anche a un sito
su Internet che svolge un'efficace funzione di vetrina dell'associazione e di veloce circolazione di informazioni e documenti relativi alla vita associativa.

Il sito, visitato in pochi mesi da oltre un migliaio di navigatori, è raggiungibile all'indirizzo http://digilander.iol.it/uicpr oppure http://go.to./uicparma-club.

Il Club si è poi adoperato alacremente al fine di ottenere modifiche strutturali per facilitare l'accessibilità di alcuni siti di sicuro interesse per i
nostri associati, resi impraticabili dall'eccesso di grafica e dall'assenza di quei minimi accorgimenti indispensabili alla navigazione dei ciechi.

In collaborazione con la Gazzetta di Parma, siamo riusciti a ottenere un più tranquillo accesso informatico al giornale della nostra città, finalmente leggibile
anche dai ciechi, potendolo facilmente scaricare dalla rete.

Anche quest'anno abbiamo assicurato agli interessati, grazie alla disponibilità di alcuni soci volontari esperti braillisti o di informatica, il servizio
di sostegno all’apprendimento e all’approfondimento del braille e dei primi rudimenti dell'uso del computer.

Per una più comoda valutazione, riteniamo utile esporre ordinatamente e in dettaglio le attività svolte dall’Unione nel corso del 2000.

· Abbiamo confermato l’adozione a distanza, effettuata in collaborazione con la Caritas, della ragazza etiope che sta completando il corso dei suoi studi;

· Abbiamo confermato anche per il 2000 la partecipazione dell’Unione ai diversi organismi associativi che operano accanto e assieme nel mondo dell’integrazione
e del volontariato.

. Versamento delle quote associative al CePDI e a Forum Solidarietà.

· Abbiamo stipulato una convenzione triennale con la ditta “PROMOZIONI TEATRALI ESSEDUE” di Bologna, la quale ha già messo in scena uno spettacolo il 4
luglio 2000 alla Sala Europa dei Congressi di Salsomaggiore Terme.

· Abbiamo svolto una notevole attività istruttoria finalizzata all’attivazione degli organismi previsti dalla legge n° 68 e dalla legge regionale n° 14/2000,
concernenti il collocamento obbligatorio dei disabili.

· Operando in stretta collaborazione con le altre associazioni della F.A.N.D., l'Unione è riuscita ad ottenere la propria partecipazione a pieno titolo,
e cioè con diritto di voto alla Commissione di concertazione sulle politiche dell'occupazione mirata, ed a nominare, quale membro supplente, un oculista
di fiducia nel Comitato tecnico per il collocamento obbligatorio.

· Ulteriori progressi si sono intanto ottenuti rispetto al progetto di realizzare, presso l'Unione, lo Sportello Unico per l'Integrazione Scolastica degli
alunni ciechi e ipovedenti parmensi.

· Nel frattempo, abbiamo promosso numerosi incontri tra insegnanti, genitori ed educatori, coordinando le attività di consulenza effettuate tramite i responsabili
del Centro tiflodidattico di Bologna.

· Sempre grazie al sostegno del Centro tiflodidattico, ed in particolare della Dott.sa Nicoletta Grassi, abbiamo prodotto e presentato due progetti ex lege
284/ concernenti il sostegno alle famiglie di ragazzi pluriminorati. Dobbiamo purtroppo esprimere il nostro più fermo disappunto per i deplorevoli ritardi
e spesso per l'inadeguatezza delle pubbliche amministrazioni, tanto comunali che regionali, quando si occupano di questioni così delicate e urgenti.
Infatti, solo uno dei due progetti è andato a buon fine, ma con ritardi inqualificabili che hanno impedito di assicurare alla famiglia interessata il sostegno
sperato per l'estate scorsa, essendo stato approvato solo all'inizio del 2001, con il comprensibile e prevedibile disagio della famiglia.

· Abbiamo realizzato in collaborazione con la Camera di Commercio la stampa in braille e in scrittura evidenziata per ipovedenti dell’Eurologo.

· Abbiamo assicurato la partecipazione di un nutrito gruppo di soci e dirigenti all’incontro programmatico per il coordinamento dell’attività a supporto
dell’integrazione scolastica, tenutosi a Bologna il 20 settembre 2000.

· Abbiamo assicurato la partecipazione del consigliere Luigi Latini - responsabile provinciale per l’istruzione - al convegno di studio sull’istruzione,
svoltosi ai Giardini Naxos il 10 e 11 marzo 2000.

· Abbiamo ripetuto anche quest'anno l’iniziativa volta alla prevenzione delle malattie invalidanti della vista - il camper oftalmico itinerante nei comuni
di Parma, Fontanellato e Traversetolo - tenutasi dal giorno 5 al 10 giugno 2000. In concomitanza con l'iniziativa del camper, abbiamo effettuato una mostra
di ausili tiflodidattici in 3 scuole di Parma, coinvolgendo oltre 300 alunni e i loro insegnanti. La mostra, che ha riscosso un indubbio successo, si è
potuta realizzare grazie alla collaborazione del Centro Romagnoli di Reggio Emilia, del Centro tiflodidattico di Bologna e della ditta Tiflosystem, che
ci hanno fornito gratuitamente gran parte delle apparecchiature esposte. Un grazie particolare va alla dott.sa Nicoletta Grassi, al consigliere Illari
e alla socia Lara Civa, tutti veramente insostituibili nell'opera di presentazione dei materiali.
Inoltre un sentito ringraziamento va a tutti gli oculisti che si sono generosamente prodigati gratuitamente per la buona riuscita dell'iniziativa.

· Abbiamo assicurato la partecipazione a tutti i seminari di formazione sulle problematiche associative, promossi dalla Sede Centrale e tenutisi a Tirrenia.

· Abbiamo assicurato la presenza di un rappresentante di Parma ai festeggiamenti dell'ottantesimo anniversario dell'Unione tenutisi a Genova il 26 ottobre
2000.

· Abbiamo assicurato la partecipazione di una folta rappresentanza di soci e dirigenti sezionali all’assemblea regionale dei centralinisti ciechi, tenutasi
a Bologna il 16 dicembre 2000 presso l’istituto Cavazza.

· Abbiamo costantemente partecipato e proficuamente collaborato alle attività del Comitato Provinciale della Federazione Nazionale Disabili.

· Abbiamo assicurato la partecipazione ai Consigli Regionali e all’Assemblea Regionale dell’Unione.

· Abbiamo svolto ben tre Assemblee generali dei soci, tenutesi il 2 marzo 2000, il 1 ottobre 2000 (assemblea straordinaria) ed il 18 novembre 2000.

· Abbiamo sostenuto anche economicamente le attività del Club Informatico.

· Abbiamo assicurato il sostegno dell’Unione al Gruppo Sportivo, collaborando alla realizzazione delle attività natatorie in cui è impegnato.

· Abbiamo assicurato il servizio di accompagnamento, sia utilizzando i mezzi pubblici sia tramite il pulmino sezionale, effettuato costantemente durante
l’intero anno nei confronti dei soci e del pubblico che ne abbia fatto preventiva richiesta. Per la prima volta abbiamo ricevuto dal Comune di Parma un
contributo per il servizio di accompagnamento assicurato dall'associazione a tutti i richiedenti.

· Abbiamo rafforzato l’assistenza alle famiglie e alle scuole in materia di integrazione scolastica e sociale dei ragazzi ciechi o ipovedenti, estendendo
tale servizio alle famiglie di ragazzi pluriminorati.

· Abbiamo assicurato il disbrigo e la cura delle pratiche di pensionamento e di avviamento ai corsi di formazione professionali.

· Abbiamo dedicato un particolare impegno alla cura del Centro di ipovisione con l’intento di ampliarlo e dotarlo di apparecchiature e servizi sempre più
efficienti. In data 9 novembre 2000, abbiamo inaugurato il perimetro computerizzato Octopus, acquisito grazie al generoso contributo della Banca Nazionale
del Lavoro.

· Grazie ai finanziamenti I.Ri.Fo.R, abbiamo realizzato il corso di formazione avanzata di informatica(Windows 98 e le sue principali applicazioni) tenutosi
dal 2 maggio al 20 giugno 2000 e, dal 20 ottobre al 14 dicembre 2000, un corso di aggiornamento per insegnanti dal titolo “Il valore psicopedagogico e
sociale del sistema Braille, nonché dei sistemi multimediali specifici nell’educazione linguistica degli alunni minorati della vista” svoltosi presso la
scuola “Don Milani”.

· In data 8 marzo 2000 si è concluso il corso di ginnastica dolce rivolto soprattutto agli anziani.

· Conclusa la ristrutturazione della sede, grazie anche ad un contributo di 10.000.000 della Sede Centrale, siamo riusciti finalmente a riconsegnarla ai
soci e al pubblico, allestendo una piccola sala computer.

· Abbiamo organizzato il 21 dicembre 2000 la festa di S.Lucia.

· Il Circolo Fucà, sotto la guida del vice presidente Rino Bianchi, ha curato numerose manifestazioni ricreative e culturali, tra le quali due gite a Tizzano,
presso l'azienda agrituristica Saviola, dove è predisposto, anche grazie all'attivo impegno dell'Unione, un percorso nel bosco di 3 chilometri, interamente
attrezzato per la fruizione autonoma dei ciechi.

· Abbiamo assicurato una continua ed attiva collaborazione con l’Agenzia Disabili del Comune di Parma in materia di rimozione delle barriere architettoniche.

A conclusione di questa mia relazione, mi corre l’obbligo di ringraziare sentitamente tutti i consiglieri, i soci, gli amici e il personale, i quali durante
tutto l’anno si sono dedicati con intelligenza e passione alla realizzazione delle tante varie attività dell’Unione.

Con sincera gratitudine, desideriamo ringraziare tutti gli amici che ci sono stati vicini in questo lungo anno di lavoro.

In particolare, riteniamo di dover rivolgere un caloroso grazie ai sindaci revisori, ai consiglieri e ai membri del Comitato tecnico scientifico dell'I.Ri.Fo.R.

Infine riteniamo di dover manifestare una particolare gratitudine nei confronti dei numerosi ragazzi succedutisi nel corso dell'anno nell’espletamento del
servizio civile, assicurandoci l'insostituibile apporto della loro collaborazione.



397992 visitatori dal 1 gennaio2009


Personalizza la visualizzazione di uicparma.it

Scegli uno stile:

Vai ad inizio pagina

Copyright © 1999 - 2021 uicparma.it
Sito realizzato con CMS Made Simple 1.6.6 Bonde