Vai al menu di navigazione

Personalizzazione

sabato 22 novembre 2008

Relazione programmatica 2009


Il documento programmatico approvato dall'assemblea dei soci.
Categoria: Documenti
Pubblicato da: Gianluigi Coppelletti

Care Socie, cari soci

Sarebbe possibile ripetere in questa circostanza le stesse parole e le medesime preoccupazioni manifestate lo scorso anno in un'analoga occasione.
L'anno che ci apprestiamo ad affrontare ci appare piuttosto pieno di incertezze e preoccupazioni.
In generale l'Italia sta vivendo un periodo confuso e contraddittorio e questa precaria situazione si riflette ovviamente anche sul mondo della disabilità e in particolare dei minorati della vista.
Assistiamo così a un dilagare di iniziative tese alla promozione della cultura dell'integrazione, alla rimozione di barriere architettoniche e ambientali, alla esposizione mediatica di personaggi protagonisti di vicende più o meno attendibili, alla pretesa di un linguaggio sempre più leziosamente riguardoso e politicamente corretto, ma, alla resa dei conti di quel quotidiano che ciascuno di noi è costretto a sperimentare giorno dopo giorno, ci tocca constatare che purtroppo ben poco di quanto luccica è veramente prezioso e reale.
I nostri ragazzi nelle scuole si vedono continuamente ridurre i tempi a disposizione degli operatori di sostegno.
Ci viene detto che saranno meno, ma più qualificati.Per ora constatiamo soltanto che sono meno e basta.
Quando si parla di barriere, difficilmente si pensa a quelle che ostacolano i disabili sensoriali, ciechi e sordi, e quindi gli interventi vengono pensati rivolti ad altre problematiche, tutte naturalmente gravi e degne di attenzione, ma intanto noi restiamo fuori.
Infine, la crisi di fiducia che investe l'Italia, e quindi anche Parma, sia sul piano sociale ed economico, ma anche di quello della sicurezza, si ripercuote pesantemente sulla nostra associazione, sia per la ridotta disponibilità di risorse che i cittadini sono disponibili a devolvere a sostegno delle attività della nostra organizzazione, ma anche nella diffidenza diffusa tra la gente che rende sempre più difficile e faticoso il contatto e la partecipazione delle persone a qualunque iniziativa proposta.
Inoltre, a ogni cambio di governo, assistiamo a un indecoroso balletto di proclami e promesse di strabilianti riforme, le più strampalate e contorte che gli esperti del momento si studiano di proporre, tutte però miseramente destinate a franare nella solita soluzione all'italiana: grandi cambiamenti sulle innumerevoli carte e sempre meno risorse disponibili, per cui alla fine chi paga il conto sono sempre e ovunque i più deboli della compagnia e noi siamo sicuramente tra questi.
Per questo riteniamo molto importante riuscire ad allacciare collegamenti e collaborazioni con altre associazioni e istituzioni della città, contribuendo così a promuovere il riconoscimento della specificità delle nostre esigenze e delle nostre problematiche.
Questo nostro impegno trova sia pur lentamente un positivo riscontro nelle azioni delle pubbliche istituzioni del territorio che sempre più spesso riescono a produrre iniziative e opere condivisibili e utili a migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità che risiedono in questa splendida città.
Questo motiva la nostra costante presenza all'interno della progettazione di Forum Solidarietà al tavolo sulle disabilità.
L'Unione, sempre con Forum, sarà attivamente presente nell'ambito del progetto "A scuola col volontariato", che consiste in una serie di iniziative rivolte alle scuole di Parma e provincia di ogni ordine e grado, con momenti formativi e testimonianze da parte delle diverse associazioni coinvolte, tra le quali la nostra.
Anche per il prossimo anno, intendiamo poi realizzare alcuni incontri con la cittadinanza al fine di diffondere la cultura della prevenzione sulle malattie invalidanti della vista, utilizzando anche il camper appositamente attrezzato.
Sarà poi indispensabile impegnarsi in una capillare campagna di reperimento di soci e anche di sostenitori, per dare nuovo slancio all'associazione e quindi maggiore capacità di incidere nella vita della nostra città.
Anche quest'anno potremo contare sulla collaborazione di alcuni nuovi ragazzi che saranno a disposizione di tutti noi per lo svolgimento delle attività ordinarie e per assicurare il sostegno necessario all'effettuazione delle attività promosse dall'associazione.Intendiamo realizzare la mostra laboratorio sul braille in occasione della giornata nazionale dedicata a Louis Braille, fissata per il 21 febbraio 2009 e, se riusciremo a procurarci le necessarie risorse, il corso di braille per adulti che ha già ricevuto numerose prenotazioni.Contiamo di riuscire a proporre ai soci e ai cittadini interessati una serie di incontri su tematiche di carattere legale che riguardano la nostra vita quotidiana, per aiutarci a capire come muoverci e a chi rivolgerci in caso di necessità.
Nell'augurarvi e augurarci un anno di intenso e proficuo lavoro, spero di ritrovarci tutti impegnati per e nell'Unione, consapevoli che siamo noi l'associazione, con i nostri limiti e i nostri pregi.
Facciamo in modo che l'Unione ci sia: quando serve a noi e quando serve agli altri.

Michi Fiore


397992 visitatori dal 1 gennaio2009


Personalizza la visualizzazione di uicparma.it

Scegli uno stile:

Vai ad inizio pagina

Copyright © 1999 - 2021 uicparma.it
Sito realizzato con CMS Made Simple 1.6.6 Bonde