Vai al menu di navigazione | Vai al menu della sezione

Esistono, nella legge italiana, alcune norme che sanciscono i diritti dei ciechi e dei cani guida, oltre ad alcune agevolazioni in materia fiscale.
In particolare abbiamo le seguenti leggi:

Legge 14 febbraio 1974, n. 37.

"Gratuità del trasporto dei cani guida dei ciechi sui mezzi di trasporto pubblico."

(Pubblicata nella G.U. 6 marzo 1974, n. 61.)

Articolo unico. - Il privo di vista ha diritto di farsi accompagnare dal proprio cane guida nei suoi viaggi su ogni mezzo di trasporto pubblico senza dover pagare per l'animale alcun biglietto o sovrattassa.

Al privo della vista è riconosciuto altresì il diritto di accedere agli esercizi aperti al pubblico con il proprio cane guida.

Ogni altra disposizione in contrasto o in difformità con la presente legge viene abrogata.

Il riferimento ai luoghi pubblici è stato aggiunto con l'approvazione della legge n. 376 del 25 agosto 1988.

Dal 1° gennaio 2000, ai mezzi necessari alla locomozione dei non vedenti, per i quali compete la detrazione d'imposta del 19% delle spese sostenute, vengono aggiunti i cani guida…
E' inoltre prevista la detrazione forfaitaria di un milione delle vecchie lire dalla denuncia dei redditi, piu' la detrazione delle spese veterinarie.



Vai ad inizio pagina

Copyright © 1999 - 2022 uicparma.it
Sito realizzato con CMS Made Simple 1.6.6 Bonde