Vai al menu di navigazione | Vai al menu della sezione

L'IRIFOR è un istituto di ricerca e di formazione professionale voluto dall'Unione Italiana dei Ciechi; è stato costituito il 19 settembre 1991, come società senza scopo di lucro. Questo ente concede borse di studio per la frequenza ai corsi di formazione, aggiornamento ed addestramento degli istruttori delle varie discipline, inviati in tutta Italia per aiutare il non vedente ad integrarsi nel tessuto sociale, aggiornamento ed addestramento che, tramite queste borse assegnate, gli interessati possono svolgere anche presso scuole e istituzioni presenti all'estero, dove le tecniche per l'autonomia dei non vedenti o di altri handicappati raggiungono un livello più avanzato rispetto al nostro Paese. L'IRIFOR, inoltre, fornisce consulenza e presta servizi alle istituzioni pubbliche e private nei settori di competenza; cura la pubblicazione dei risultati delle ricerche effettuate, nonché dei materiali didattici per lo svolgimento dei corsi di formazione.

Per adempiere i fini statutari, questo ente, in piena autonomia scientifica ed amministrativa, svolge studi e ricerche nei settori della formazione, della riabilitazione, dell'addestramento approfondendo le problematiche connesse anche all'inserimento nel tessuto produttivo dei minorati della vista e di altri portatori di handicap; svolge studi e ricerche per l'individuazione di nuove opportunità lavorative e professionali, con riferimento alla utilizzazione di nuove tecnologie dirette a consentire ai minorati l'accesso al mondo del lavoro che, come si sa, è in continua evoluzione e richiede personale sempre più qualificato; organizza e gestisce corsi di formazione e aggiornamento-addestramento, nonché iniziative dirette alla riabilitazione dei minorati visivi, anche su incarico di enti pubblici e privati, istituzioni, che ne assumono in tutto o in parte l'onere.

Anche la sezione provinciale di Parma dell'Unione Italiana dei Ciechi, attraverso il contributo IRIFOR, ha realizzato per i propri iscritti e per altri non vedenti residenti sul territorio, corsi di mobilità ed orientamento personalizzati, corsi di informatica di primo e secondo livello, corsi che permettono agli ipovedenti di utilizzare al meglio gli strumenti che la tecnologia mette a disposizione per sfruttare il loro residuo visivo.

In collaborazione con l'IRIFOR, l'Unione Italiana dei Ciechi organizza corsi residenziali che hanno la durata di una o due settimane per migliorare l'autonomia del non vedente, con particolare riferimento alla donna, che viene aiutata a sviluppare le abilità per apprendere a cucinare attraverso opportuni accorgimenti, cucire, stirare, insomma tutto ciò che la scuola non può insegnare, ma che risulta indispensabile affinchè il non vedente possa raggiungere la maggiore indipendenza possibile.
Non si trascurano, inoltre, il bambino e il giovane, per il quale l'IRIFOR organizza campi-scuola e la persona anziana da riabilitare, dopo la perdita totale o parziale della vista.

La realizzazione di alcune significative esperienze nel campo della riabilitazione e della formazione dei minorati della vista, quelle residenziali di cui si parlava in precedenza, si svolgono a Tirrenia, (Pisa), in un albergo costruito dall'Unione Italiana dei Ciechi negli anni Settanta, ora completamente ristrutturato, un centro aperto a tutti, ma pensato per i non vedenti, dove essi possono muoversi in piena autonomia; questo centro, intitolato a Giuseppe Fucà, presidente nazionale dell'Unione Italiana dei Ciechi per molti anni, è stato riconosciuto dalla Comunità Europea quale centro di riabilitazione, nell'ambito delle iniziative connesse al progetto comunitario "Elios".

La natura di centro per la ricerca e la riabilitazione si è, nel corso del tempo, sempre più sviluppata grazie soprattutto come si è detto, alla costituzione da parte dell'Unione dell'IRIFOR (Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione) che ha trovato, in questa struttura, la sede ideale per molte iniziative, quali corsi e seminari a livello nazionale.
Tra questi si possono citare, oltre a quelli già menzionati, i corsi di specializzazione per tiflologi, i corsi di aggiornamento per insegnanti di sostegno e per insegnanti non vedenti, i corsi per masso-fisioterapisti, i convegni su Internet e su ausili e tecnologie per non vedenti: nel centro, infatti, sono presenti aule attrezzate a tale scopo.

Per attuare al meglio i corsi residenziali di mobilità ed orientamento dei non vedenti e ipovedenti, sul terreno adiacente il centro, messo a disposizione dal comune di Pisa che ha collaborato, inoltre, per la realizzazione dei semafori sonori che permettono al non vedente di arrivare alla spiaggia in completa autonomia, utilizzando altresì un corrimano che guida lo stesso dall'albergo allo stabilimento balneare, è stata realizzata un'area attrezzata, con percorsi di orientamento e mobilità per privi di vista; essa, aperta al pubblico, è stata anche corredata di attrezzature per la sosta e i rapporti interpersonali.



Vai ad inizio pagina

Copyright © 1999 - 2017 uicparma.it
Sito realizzato con CMS Made Simple 1.6.6 Bonde