Vai al menu di navigazione

Personalizzazione

La nostra sezione ha partecipato al bando della Fondazione CaRiParma denominato “La lettura crea indipendenza” con il progetto “Leggere ascoltando, leggere toccando”.

Siamo ora lieti di informarvi che il nostro progetto è stato approvato e verrà finanziato dalla Fondazione. “Leggere ascoltando, leggere toccando” vuole favorire l’accesso dei disabili visivi alla lettura del LibroParlato e dei testi messi a disposizione da Audible e Kindle. A questo scopo verranno forniti gratuitamente in comodato d’uso 7 lettori MP3 vocalizzati, 3 lettori cd vocalizzati e 5 assistenti vocali Alexa. E’ inoltre previsto un corso di lettura e scrittura Braille, rivolto a 10 persone suddivise in due gruppi, della durata di 20 ore per ciascun gruppo.

Il progetto partirà il 1 ottobre 2021, ma chi fosse interessato è pregato di manifestare la propria volontà di aderire fin da ora. Poiché i posti sono limitati, verranno prese in considerazione le richieste seguendo l’ordine di arrivo.

Di seguito la scheda del progetto approvato.

 

Leggere ascoltando,

leggere toccando



Progetto per l'accesso alla lettura ed all'informazione

per le persone cieche e con grave disabilità visiva



Per chi perde la vista, od ha una grave riduzione della percezione visiva, la lettura è uno dei principali aspetti dell’autonomia personale di cui si sente la mancanza.
Da oltre 200 anni, il sistema di lettura e scrittura in rilievo Braille rappresenta uno strumento straordinario di accesso all’informazione scritta, indipendentemente dal fatto che si tratti di libri, testi scolastici, confezioni di medicinali, appunti od anche semplici etichette di utilizzo quotidiano nell’ambiente domestico.

Sebbene abbia già oltre due secoli di storia, il Braille non sente il peso del tempo ed anche alcune tecnologie, come ad esempio i display Braille per personal computer, possono essere associate a questa tecnica di lettura e sono entrate nell’uso quotidiano dei non vedenti.

Generalmente, i più giovani possono acquisire la conoscenza dell’alfabeto Braille durante il percorso scolastico, ma per chi perde la vista da adulto è necessario partecipare ad appositi corsi formativi.


Se il Braille ha rappresentato il primo passo verso l’indipendenza dei ciechi nella lettura, la produzione di testi registrati su nastri magnetici ed audiocassette ha ampliato ulteriormente il panorama letterario a loro disposizione, agevolandone la fruizione grazie alla semplicità di duplicazione. Oggi la fruizione dei testi registrati dal “Libro Parlato”, l’iniziativa messa in campo dall’U.I.C.I. nazionale che mette a disposizione migliaia di libri registrati in audio, avviene mediante file in formato mp3 o Daisy che possono essere ascoltati dai disabili visivi sia su supporti CD che con appositi riproduttori portatili vocalizzati.


L’avvento delle tecnologie informatiche ha ulteriormente aumentato il potenziale accesso ai testi grazie al riconoscimento ottico dei caratteri a stampa convenzionale. Questi testi, una volta elaborati dal personal computer che li ha acquisiti attraverso uno scanner, vengono convertiti in audio da un apposito sintetizzatore vocale od in caratteri Braille con i relativi display. Di recente, sono comparsi sul mercato degli ausili per disabili visivi anche macchine multifunzione facilitate nell’uso.

Inoltre, la diffusione di Internet e degli assistenti vocali come “Alexa” offre anche la possibilità di acquistare ed ascoltare le proposte editoriali messe a disposizione da Audible e Kindle.


Tutte queste opportunità, oggi a disposizione dei non vedenti, necessitano però un adeguato supporto e formazione in particolare per le persone più avanti nell’età e per le persone che incontrino maggiori difficoltà nell’approccio a queste tecniche di lettura.

Il progetto “Leggere ascoltando, leggere toccando” ha quindi proprio lo scopo di agevolare queste persone cercando di non escludere nessuno da un bene prezioso come quello della lettura.


​Finalità del progetto


“Leggere ascoltando, leggere toccando” vuole offrire alle persone cieche e gravemente ipovedenti l’opportunità di leggere in autonomia audiolibri appositamente realizzati per questa utenza, ma anche testi che, pur se non realizzati con particolari attenzioni, risultino fruibili. Si prefigge inoltre di fornire le apposite strumentazioni in comodato d’uso gratuito necessarie allo scopo.

Per quanto riguarda il Braille, l’obiettivo è quello di dotare la sezione U.I.C.I. di Parma di idonea strumentazione per la stampa di testi Braille da fornire ai propri utenti e di dispositivi atti al riconoscimento ottico dei caratteri a stampa convenzionale, per la loro conversione in formato utilizzabile da disabili visivi. Inoltre, fondamentale è l’organizzazione di un corso di lettura e scrittura Braille per due distinti gruppi di allievi, che offrirà loro nuove opportunità di autonomia personale anche nella vita quotidiana.


​Destinatari del progetto


La base di riferimento iniziale della potenziale utenza del progetto è rappresentata dai soci della locale sezione U.I.C.I. che ammontano a circa 200 unità. Poiché tutte le iniziative poste in essere dall’Unione sono sempre e comunque rivolte a tutti i disabili visivi, indipendentemente dalla loro appartenenza all’associazione, l’offerta formativa e dei dispositivi è rivolta a chiunque nella provincia di Parma abbia difficoltà nella lettura a causa di deficit visivi. Pertanto, prima dell’avvio del progetto, contatteremo i mezzi d’informazione locali invitandoli a pubblicizzare l’iniziativa anche al di fuori dei nostri soci, che contatteremo comunque attraverso i mezzi di comunicazione che abbiamo già in essere.

Gli utenti che potranno fruire di questo primo progetto saranno in numero massimo di 25. Di questi, 7 verranno equipaggiati di un identico numero di lettori/registratori mp3 vocalizzati, 3 di speciali lettori di CD vocalizzati e 5 di assistenti vocali “Alexa” prodotti e commercializzati da Amazon. A tutti verrà fornita adeguata formazione all’uso delle strumentazioni fornite e supporto per il reperimento dei testi. I costi per l’acquisto di libri venduti on line da Audible e Kindle saranno a totale carico dell’utente che ne fruirà.

Inoltre, un numero massimo di 10 persone verrà avviato ad un corso Braille suddiviso in due gruppi per un totale di 40 ore di corso (20 ore per ciascun gruppo).


​Risorse strumentali ed umane


La sezione U.I.C.I. di Parma mette a disposizione i propri soci volontari che abbiano maturato adeguata esperienza nell’uso dei dispositivi che verranno forniti e che abbiano un’ottima conoscenza del sistema Braille, allo scopo di fornire supporto e formazione agli utenti del progetto. A questi soci volontari potrebbe essere necessario rimborsare eventuali spese di trasferimento presso il domicilio degli utenti per la necessaria assistenza.

Saranno inoltre disponibili per sostenere il progetto i giovani in servizio civile eventualmente presenti in sezione ed altro personale assegnatoci per servizi di pubblica utilità.

Per il corso di lettura e scrittura Braille si reperirà un docente appositamente formato al quale dovrà essere corrisposta una retribuzione in base alle ore di docenza ed un rimborso per eventuali spese di vitto, alloggio e viaggio.

Si rende inoltre necessario l’acquisto dei seguenti dispositivi da fornire in comodato d’uso gratuito agli utenti o da utilizzare presso la nostra sede per gli scopi sopra indicati:


 


395600 visitatori dal 1 gennaio2009


Personalizza la visualizzazione di uicparma.it

Scegli uno stile:

Vai ad inizio pagina

Copyright © 1999 - 2021 uicparma.it
Sito realizzato con CMS Made Simple 1.6.6 Bonde