Vai al menu di navigazione

Personalizzazione


Col venir meno della leva militare obbligatoria e, conseguentemente, degli obiettori di coscienza in servizio civile le varie associazioni di volontariato e di promozione sociale hanno perso una risorsa fondamentale per la concretizzazione delle proprie iniziative.

Questa mancanza di personale da adibire alle varie attività associative è stata parzialmente colmata dall'istituzione del servizio civile volontario.

I giovani e le giovani, di età compresa tra i 18 ed i 28 anni, che intendano dedicare un anno della propria vita ad iniziative di solidarietà, nell'ambito dei progetti realizzati dagli enti autorizzati, percepiranno una retribuzione netta mensile di €439,50 per 12 mensilità, a fronte di un impegno settimanale di 25 ore. Sono inoltre garantiti un periodo di ferie e la maturazione dell'anzianità di servizio ai fini pensionistici.

Anche la sezione di Parma dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ETS-APs si avvale della preziosa collaborazione dei giovani volontari in servizio civile, per garantire ai disabili visivi di Parma e provincia l'accompagnamento, mediante i mezzi pubblici al posto di lavoro, a presidi sanitari, per la spesa presso negozi o supermercati e per ogni altra necessità di spostamento, così come per la lettura di testi, quotidiani ecc... Inoltre, i volontari collaborano con la struttura sezionale nello svolgimento di alcune mansioni necessarie al buon funzionamento degli uffici.

I progetti redatti dalla sezione sono fondamentalmente di due tipi:

- il primo tipo è a carattere generale ed è previsto che il volontario svolga il servizio di accompagnamento a persone cieche di volta in volta assegnategli, oltre alle varie attività d'ufficio.

- il secondo tipo, invece, si riferisce all'art. 40 della legge n. 289/2002 e prevede che il volontario venga assegnato ad una specifica persona che ne abbia fatto richiesta per motivi di lavoro, sanitari o di impegno sociale.

Le caratteristiche che i candidati e le candidate devono avere per accedere ai nostri progetti, oltre ai requisiti previsti dalla normativa vigente, sono quelle di disponibilità alla flessibilità oraria, di una buona predisposizione ai rapporti umani, di abitare nei pressi o di poter raggiungere rapidamente il luogo di lavoro garantendo sempre la massima puntualità.

Gli accompagnamenti avvengono generalmente nella città di Parma e/o in provincia. Solo occasionalmente può essere richiesto di effettuare qualche servizio in regione ed, in maniera assolutamente sporadica, fuori regione.

I giovani e le giovani, che desiderassero proporsi per svolgere il servizio civile con l'U.I.C.I. di Parma, possono rivolgersi ai nostri uffici per ogni ulteriore informazione chiamando il numero 0521/233462 o contattandoci anche via e-mail.

In questa pagina, invece, pubblichiamo di volta in volta i comunicati relativi al servizio civile presso la nostra sezione ed i progetti integrali che promuoviamo.

 

***


Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Parma
Servizio Civile Universale
La Sezione di Parma dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ricerca tre volontari da impiegare nel progetto:
INSIEME PER L’INTEGRAZIONE, IL LAVORO E L’AUTONOMIA ART. 40 -PARMA
LA DOMANDA VA PRESENTATA ENTRO il 30 Luglio 2021.
Il progetto ha la durata di 12 mesi e un impiego per un massimo di 25 ore di servizio settimanale.
I volontari che prenderanno servizio, percepiranno un trattamento economico mensile di Euro 439,50.
Di seguito il comunicato tratto dal sito nazionale dell'Unione.

Servizio Civile Universale
presso l'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti
PUBBLICATO IL BANDO SCU 2021 - per la selezione di 756 operatori volontari da impiegare in progetti di servizio civile universale per l’accompagnamento dei grandi invalidi e dei ciechi civili.
PRESENTA LA DOMANDA ENTRO le ore 15:00 del 30 Luglio 2021
È stato pubblicato, sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, il bando per la selezione di 756 operatori volontari da avviare in progetti di servizio civile universale per l’accompagnamento dei grandi invalidi e dei ciechi civili di cui all’art. 1 della legge n. 288/2002 e all’art. 40 della 289/2002.
I progetti dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS offrono complessivamente 739 posti previsti in 72 progetti da realizzarsi su tutto il territorio nazionale.
COME PREVISTO DAL BANDO Il TERMINE PER LA PRESENTAZIONE è FISSATO ALLE ORE 15:00 DEL 30 LUGLIO 2021.
Per maggiori informazioni leggi l’AVVISO BANDO SCU e scegli il tuo progetto.
La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente online attraverso la piattaforma Domande on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all'indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it
Si ricorda che per presentare la domanda è necessario:
• lo Spid, se sei un cittadino italiano residente in Italia o all'estero (qui le istruzioni per richiedere lo SPID https://www.spid.gov.it/richiedi-spid);
• le credenziali da richiedere al Dipartimento, se sei un cittadino di un Paese appartenente all’Unione europea o uno straniero regolarmente soggiornante in Italia;
• un CV redatto sottoforma di autocertificazione (che riporta dunque la dicitura: "Il sottoscritto ... ai sensi e per gli effetti delle disposizioni contenute negli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 e consapevole delle conseguenze derivanti da dichiarazioni mendaci ai sensi dell’articolo 76 del predetto D.P.R. n° 445/2000, sotto la propria responsabilità, dichiara ...") con allegato il documento di identità.
I requisiti per partecipare alla selezione sono indicati all’art. 2 del bando.
Si raccomanda una attenta lettura del Bando e della scheda sintetica del progetto per il quale ci si vuole candidare.
Dopo la scadenza del bando, verranno organizzati i colloqui per la selezione dei volontari.
I calendari di convocazione saranno pubblicati sui siti delle sedi dove faranno la selezione nella pagina dedicata al progetto cui si riferiscono. Tutti i candidati devono attenersi alle indicazioni fornite in ordine alle modalità, ai tempi e ai luoghi indicati e dovranno presentarsi al colloquio nella data prevista, salvo comunicazione alla Sede Territoriale del proprio impedimento, cui questa, verrà incontro con una soluzione alternativa (data di recupero o colloquio da remoto).
La pubblicazione del calendario sul sito HA VALORE DI NOTIFICA DELLA CONVOCAZIONE ed i candidati che, pur avendo presentato la domanda, non si presenteranno al colloquio nei giorni stabiliti, senza giustificato motivo, saranno ESCLUSI DALLA SELEZIONE per non aver completato la relativa procedura.

 


390668 visitatori dal 1 gennaio2009


Personalizza la visualizzazione di uicparma.it

Scegli uno stile:

Vai ad inizio pagina

Copyright © 1999 - 2021 uicparma.it
Sito realizzato con CMS Made Simple 1.6.6 Bonde