Vai al menu di navigazione

Personalizzazione

Cristo Rivelato – L’opera scultorea a Parma

Con l’organizzazione del Lions Club Parma Farnese, Lions Club Bardi Val Ceno e degli altri Club di Parma e Provincia,

con il patrocinio dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Parma,

l’opera scultorea è stata esposta a Parma nella Chiesa di San Giovanni Evangelista da ottobre 2020 a Dicembre 2021.

 

Il Cristo rivelato è un’opera del maestro scultore non vedente Felice Tagliaferri. Non è una scultura come le altre: è un’opera che nasce con una storia speciale. Nel 2008 Tagliaferri, durante un suo soggiorno a Napoli, colse l’occasione per visitare la Cappella Sansevero, dove tuttora è custodita la preziosa scultura settecentesca di Giuseppe Sanmartino, il Cristo Velato. Però l’artista, cieco dall’età di 14 anni, non poté vedere l’opera a suo modo, cioè con le mani.

Fu questo evento ad ispirare Tagliaferri nella creazione della sua opera più famosa, il “Cristo Rivelato”: una scultura in marmo di Carrara “da toccare”, che si rifà all’opera di Sanmartino.

Il Cristo Rivelato, quindi, non è una copia scultorea, ma è un’opera originale dal profondo valore ideologico legato al duplice significato di “velato per la seconda volta” e di “svelato ai non vedenti”. Rendere disponibile questa scultura alla fruizione tattile dei non vedenti è, nelle intenzioni del suo autore, la dimostrazione che l’arte è e deve essere patrimonio universale.

Il Cristo rivelato è stato benedetto da papa Ratzinger l'11 settembre 2011 ad Ancona ed è stato esposto in molte città italiane.

 

L’idea di esporre il Cristo a Parma è nata all’interno del Lions Club Parma Farnese, proponendolo al territorio come prezioso contributo all’evento “Parma capitale italiana della cultura 2020 - 2021”.

 

Il monastero di San Giovanni a Parma ha accolto immediatamente l’idea di ospitare l’opera all’interno della Chiesa, alla sinistra dell’altare maggiore, quasi sotto la cupola del Correggio.

Per tutto il periodo della permanenza dell’opera (Ottobre 2020- Dicembre 2021), sono stati curati tutti gli aspetti legati alla perfetta accessibilità e fruizione: accompagnamento alla fruizione tattile, testi per non udenti e non vedenti.

Particolare attenzione è stata messa nel raccomandare l’igiene delle mani.

I disabili visivi sono stati accompagnati alla lettura tattile dopo aver avuto accesso alla riproduzione in scala. Questo ha consentito di avere un’idea generale dell’opera, prima del contatto con l’originale.

Il libretto guida aveva, oltre al testo, il QR audio per i non vedenti e video LIS per i non udenti.

 

La visita dell’opera all’interno della Chiesa era gratuita se svolta liberamente.

Per una esperienza piu’ completa e una migliore fruizione dell’opera era possibile prenotare la visita con guida professionale a pagamento.



423923 visitatori dal 1 gennaio2009


Personalizza la visualizzazione di uicparma.it

Scegli uno stile:

Vai ad inizio pagina

Copyright © 1999 - 2022 uicparma.it
Sito realizzato con CMS Made Simple 1.6.6 Bonde