Vai al menu di navigazione

Personalizzazione

venerdì 23 novembre 2018

Relazione programmatica 2019


Il documento programmatico approvato dall'assemblea dei soci.
Categoria: Documenti
Pubblicato da: Gianluigi Coppelletti

 

Care Socie, cari soci

 

Nell'anno appena trascorso, ci siamo impegnati soprattutto nell'assicurare la funzionalità dei servizi solitamente forniti dalla sezione ai soci e a tutti i cittadini parmensi e a realizzare diverse iniziative di socializzazione.

I consiglieri cominciano a conoscere l'associazione in tutti i suoi aspetti, entrando nel merito delle problematiche associative con suggerimenti e proposte interessanti e partecipando fattivamente alle attività promosse.

Purtroppo le risorse disponibili sono sempre scarse per tutti e in particolare per le fasce più deboli e noi siamo certamente tra i più facilmente trascurabili.

Noi cerchiamo di farci sentire ogni giorno, garbatamente, ma tenacemente, e per questo, oggi più che mai, serve la partecipazione dei singoli soci alle attività associative.

Anche la partecipazione agli eventi organizzati dall'Unione contribuisce a ottenere maggiore rilevanza e considerazione da parte di istituzioni pubbliche e private che possono sostenerci anche economicamente per la realizzazione delle nostre attività.

In questi anni abbiamo ampliato le prestazioni e i servizi offerti dalla sezione ai soci, ai familiari e a tutte quelle persone che ritengono di potersi affidare al nostro personale per la cura dei propri interessi in materia di pensionistica, di assistenza fiscale, di riabilitazione e accesso agli ausili disponibili e di sostegno alla socializzazione e alla formazione, nonostante la carenza di risorse e la sempre più scarsa disponibilità delle pubbliche istituzioni territoriali.

Siamo in procinto di ampliare le prestazioni del Centro di Ipovisione, grazie alla disponibilità di professionisti del settore che si sono dichiarati pronti a operare nella nostra struttura, ampliando il bacino d'utenza interessato.

Ci proponiamo di realizzare la mostra laboratorio sul braille in occasione della giornata nazionale dedicata a Louis Braille, fissata per il 21 febbraio del 2019, trovando per tempo una sede adeguata all'evento.

Intendiamo allargare l'esperienza fatta nei mesi scorsi nelle scuole con l'iniziativa "Un tocco di classe: a scuola col Braille", per promuovere tra i ragazzi l'importanza della manualità e della diversità nel percorso educativo.

Anche il prossimo anno cercheremo di realizzare la Giornata "ConFondiamoci sulla neve", tornando a Pratospilla, giunta così alla sua 9° edizione, insieme ad altre associazioni che vorranno partecipare, in collaborazione con la UISP, il G.S. “Va pensiero” e la polisportiva "Gioco".

Sempre con i nostri partner, ai quali si è aggiunto il Club Lions Bardi Valceno, intendiamo proporre in primavera alcune possibili escursioni in luoghi particolarmente interessanti sia in Parma, che in altre province italiane, recuperando alcune positive esperienze fatte gli anni scorsi.

Per quanto possibile, continueremo a sostenere la partecipazione dei nostri ragazzi alle varie attività sportive che si svolgono a Parma e in provincia, in particolare a "Bicincittà", "Vivi città", e alle Camminate culturali per i borghi cittadini.

Considerato il significativo interesse suscitato nei partecipanti, intendiamo ripetere l'esperienza di "Una mattina in tribunale", per conoscere direttamente come si svolge un processo e quali e quante siano le problematiche da considerarsi da parte di chi amministra la giustizia, anche per assicurare a tutti noi sicurezza e serenità quotidiana.

Contiamo di riuscire a proporre ai soci e ai cittadini interessati una serie di incontri su tematiche di carattere legale che riguardano la nostra vita quotidiana, per aiutarci a capire come muoverci e a chi rivolgerci in caso di necessità.

Intendiamo sottoporre a tutti i soci, i familiari e utenti dei servizi promossi dall'Associazione, un questionario che ci aiuti a rilevarne il grado di utilità, la qualità, l'efficacia, il ritorno economico, sociale, culturale e la soddisfazione dell'utenza associativa.

Intendiamo ampliare e consolidare il servizio del Libro Parlato, ormai attivo e funzionante presso la nostra sezione, e vorremmo riuscire a completarlo con la lettura di testi e giornali su richiesta, specialmente per soci e utenti soli o anziani, da offrire a domicilio tramite gli strumenti più idonei e più semplici a disposizione dell'utente e dell'associazione.

Intendiamo sollecitare l'interesse di possibili allievi per l'apprendimento del braille, vedenti e non vedenti, sia a fini professionali, che di educazione alla manualità, abbinando brevi e mirate esperienze di piccolo bricolage e giardinaggio, di cucito e di cucina.

Potendo contare sia pure precariamente sull'aiuto dei volontari del servizio civile, cercheremo di riproporre la manifestazione dedicata alla prevenzione della vista tramite il camper attrezzato ad ambulatorio oculistico, per effettuare una campagna di visite oculistiche di controllo nelle piazze e nelle scuole di Parma e delle principali cittadine della provincia.

In ogni caso, continueremo a partecipare alle diverse campagne sulla prevenzione della cecità, allestendo per le piazze e le strade della città il gazebo e appositi banchetti informativi sul tema della prevenzione.

Ci proponiamo di coinvolgere scuole e pubblico per attivare un percorso tattile e gustativo presso il mercatino dei produttori, anche in riferimento al cibo e alla prevenzione delle malattie della vista.

Anche per il prossimo anno, saremo a disposizione di strutture e istituzioni del territorio, per fornire orientamento e assistenza nella realizzazione di percorsi tattili e accessibili a persone con gravi difficoltà visive, per i vari musei parmensi e nell'allestimento di mostre culturali in città e in Provincia.

Riteniamo necessario trovare altre occasioni e modalità per rafforzare la Campagna per il 5X1000 all'UICI di Parma, che sta dando comunque buoni risultati, individuando altre e più efficaci manifestazioni e iniziative per raggiungere e convincere un pubblico di donatori sempre più vasto.

Sarà necessario rendere più efficace il notiziario da distribuire in tutte le forme possibili, per diffondere notizie su eventi significativi che riguardano l'Unione e la città.

Purtroppo risulta piuttosto difficoltoso ma continueremo nel tentativo di realizzare lo sportello scuola e formazione, a disposizione di chiunque abbia necessità di consultare l'Unione sui temi scolastici e della formazione professionale, assicurando l'attiva partecipazione al GLIP e ad altri organismi istituzionali che si occupano di tali problematiche, sollecitando anche la collaborazione con l'Università cittadina.

Speriamo di riuscire finalmente a definire con i professionisti interessati l'avvio del Servizio di consulenza/supporto psicologico e/o percorso psicoterapeutico per soggetti non vedenti ed ipovedenti, da mettere a disposizione dei soci e delle loro famiglie, oltre che ampliare le prestazioni fornite dal Centro di Ipovisione.

Sarà comunque necessario svolgere una lunga e impegnativa campagna di reperimento volontari disposti a collaborare alla realizzazione di tutte le altre attività che ci ripromettiamo di sperimentare.

Altrettanto necessario sarà consolidare i già ottimi rapporti e collaborazioni con altre associazioni e istituzioni della città, contribuendo così a promuovere il riconoscimento della specificità delle nostre esigenze e delle nostre problematiche, partecipando attivamente ogni volta che sia possibile alla vita cittadina, come stiamo sperimentando con la nostra presenza nelle Feste di quartiere.

Infine, sarà necessario impegnarsi per capire quali siano oggi le occasioni lavorative per i nostri giovani, i mestieri e le professioni ancora praticabili e le regole e procedure per l'avvio al lavoro, considerate le continue trasformazioni in corso e il ruolo dell'Unione in questo complicato contesto.

Come sempre, è indispensabile la fattiva partecipazione dei soci, per adempiere il gravoso compito che ci siamo assunti, aiutandoci anche a rinnovare e allargare il gruppo dirigente dell'associazione, assicurandone così l'efficienza e la continuità sul territorio.

Saremo sempre pronti a valutare altre iniziative che si ritengano utili o interessanti e sarà compito di tutti noi provare a realizzarle per il bene dell'Unione e di tutti i soci.

A conclusione di questa mia relazione previsionale per il 2019, mi auguro e vi auguro sinceramente buon lavoro.

Dr. Michele Fiore

 


318233 visitatori dal 1 gennaio2009


Personalizza la visualizzazione di uicparma.it

Scegli uno stile:

Vai ad inizio pagina

Copyright © 1999 - 2019 uicparma.it
Sito realizzato con CMS Made Simple 1.6.6 Bonde