Vai al menu di navigazione | Vai al menu della sezione

Nel 2002, numerose sono state in tutta Italia le iniziative per commemorare Louis Braille nel 150° anniversario della morte e, perchč l'evento non rimanesse un anno puramente celebrativo, il Coordinamento nazionale degli Enti dipendenti dall'Unione Italiana dei Ciechi, o ad essa collegati, ha costituito il Club Italiano del Braille (C.I.B.), i cui Enti Fondatori sono:

Il Direttivo cosi' formato, insediato l'8 aprile 2003, ha eletto Presidente del Club Michele Corcio ed ha approvato lo Statuto.

Principali finalita' del Club Italiano del Braille sono: la raccolta di fondi per finanziare l'adeguamento strutturale e strumentale della casa natale di L. Braille, a Coupvray (Francia), oggi museo; la realizzazione di specifiche iniziative di sensibilizzazione nell'ambito della Giornata mondiale del Braille (4 gennaio); la creazione in Italia di un Museo Braille, per raccogliere ed esporre materiale di interesse storico-tiflo-tecnologico.
Avere cura della casa dove č nato colui che ha fornito ai ciechi di tutto il mondo lo strumento principe per il riscatto sociale e culturale da secoli di ignoranza, non č soltanto un dovere morale di tutti noi, ma e' anche ragione per tenere desta la memoria della nostra storia ed alimentarla in uno spazio fisico da salvaguardare e valorizzare.
La Giornata Mondiale del Braille č l'occasione importante e preziosa per parlare delle problematiche dei ciechi: prime fra tutte, quelle del diritto allo studio e dell'accesso alle fonti della Cultura.
La creazione in Italia di un Museo Braille consentirā di avviare una seria ricerca di reperti, strumenti e testi Braille che hanno scandito le tappe della nostra emancipazione culturale e sociale; a tutti i ciechi d'Italia verrā chiesto di mettere a disposizione del costituendo Museo Braille quei sussidi di interesse storico-tiflo-tecnologico, dimenticati in qualche cassetto o in soffitta perchč da tempo non piu' utili.
Per ulteriori informazioni e chiarimenti, contattare Michele Corcio ad uno dei seguenti numeri telefonici: casa, 0881/66  42  58; uff., 0881/73  33  53; Sezione U.I.C. Foggia, 0881/77  25  05, 0881/70  80  58; cell. 335/67  24  391.



Vai ad inizio pagina

Copyright © 1999 - 2019 uicparma.it
Sito realizzato con CMS Made Simple 1.6.6 Bonde